La lettera di Paolo agli Efesini LA BATTAGLIA SPIRITUALE

Siamo consapevoli, come discepoli di Cristo, che il nostro identificarci con lui ci espone ogni giorno ad una vera e propria lotta spirituale, sia interiore che esteriore? In quale modo possiamo affrontare questa lotta e come possiamo uscirne vincitori? Dobbiamo contare soltanto sulle nostre misere forze o possiamo contare sul potente aiuto che ci viene dalle armi che Dio mette a nostra disposizione?­­

Continua a leggere...

La lettera di Paolo agli Efesini IMITATORI DI DIO

I cristiani che vivevano ad Efeso erano chiamati a confrontarsi ogni giorno con un ambiente pagano e moralmente corrotto. Per questo motivo lo Spirito Santo guida l’apostolo Paolo a dare loro indicazioni precise sul linguaggio da usare e sul comportamento da tenere nelle diverse sfere della vita. Queste indicazioni hanno valore anche per noi oggi oppure possiamo ritenerle superate?

Continua a leggere...

La lettera di Paolo agli Efesini LA CHIESA NELLA PRATICA

Chi è l’unica persona e l’unica presenza assolutamente indispensabili per il cammino e la crescita di ogni chiesa locale? In quale modo ciascun membro deve esercitare il proprio servizio avendo ricevuto dal Signore una chiara consapevolezza del proprio ruolo? E gli altri? Come dobbiamo vivere la nostra relazione con loro e come dobbiamo coordinare gli interventi fra il nostro ed il loro servizio?

Continua a leggere...

La lettera di Paolo agli Efesini L’UNITÀ DA CONSERVARE

La fede nel sacrificio di Cristo sulla croce che, nella prospettiva del perdono e della purificazione dei peccati ha una valenza universale, in quale modo agevola il superamento delle barriere razziali, sociali e culturali? Cosa dobbiamo fare per conservare e non disperdere questo dono divino dell’unità? Come possiamo renderla reale e visibile e quali sono le basi essenziali su cui siamo chiamati a viverla?

Continua a leggere...

La lettera di Paolo agli Efesini L’INTERCESSIONE DI PAOLO

In quale modo la preghiera può diventare lo strumento attraverso il quale dimostriamo concretamente che amiamo davvero la nostra chiesa locale? Quali sono i motivi e gli obiettivi per cui dobbiamo piegare le ginocchia davanti al Padre, per le sorelle e i fratelli che il Signore ci ha posto accanto? In quale modo è possibile avere, partendo dalla nostra realtà locale, una visione universale del progetto salvifico di Dio?

Continua a leggere...