Orizzonti più ampi

I l titolo è il ricordo di un mio viaggio fatto in Indonesia insieme ad un altro fratello diversi anni fa. Per raggiungere Giakarta dovemmo attraversare un pezzo di giungla molto fitta e sterminate piantagioni di tè. Bali, invece, è meta costante di coppie italiane in viaggio di nozze. Ma al lettore de IL CRISTIANO interessa, giustamente, ben altro!

Continua a leggere...

Guerra fredda! Bombe al napalm! VIETNAM

Il titolo ricorda una triste guerra di qualche decade fa. Questa è una di quelle nazioni in cui è quasi impossibile sapere il numero esatto di Assemblee. Sappiamo che molte delle chiese, non registrate, si radunano e vivono secondo i princìpi del Nuovo Testamento nei quali si riconoscono le Assemblee. In ogni caso, nonostante difficoltà varie, il numero dei credenti aumenta. E di questo ci rallegriamo.

Continua a leggere...

Non solo abiti dai colori sgargianti! BUTHAN

Una domanda che molti si sono sempre posti è la seguente: «Vale la pena dedicare tempo, fatica, denaro e inviare dei missionari per svolgere un’opera tra un popolo che è al disotto del milione di abitanti?». Una risposta la ritroviamo in quanto ho scritto qui di seguito su questo Paese nel quale, nonostante molte restrizioni, il vangelo è penetrato e l’opera sta iniziando a consolidarsi. Affaticarsi per annunciare il Vangelo vale la pena: sempre e... ovunque!

Continua a leggere...

La porta è ancora aperta! LAOS

Dopo circa 75 anni nel corso dei quali i missionari hanno svolto un prezioso lavoro, evangelistico, di istruzione biblica e sociale, nel 1975 il governo li ha mandati via. Tuttavia oggi la porta è ancora aperta! Oltre a quelle che sono state fondate come assemblee soprattutto da missionari svizzeri, ci sono le cosiddette “chiese nelle case” che rispecchiano esattamente i principi ecclesiologici del Nuovo Testamento nei quali le Assemblee si identificano in tutto il mondo, pur con varianti, talvolta notevoli, a carattere pratico.

Continua a leggere...

Alla conquista dei giganti asiatici

Quest’articolo introduce la presentazioni di quelle nazioni dell’Asia in cui sono presenti delle Assemblee. Quali sono le ragioni che hanno suggerito di partire proprio da questo continente? E quali sono le sfide attuali che i nostri fratelli incontrano in questo continente così variegato? Conoscere e le une e le altre ci incoraggerà sicuramente a vivere la nostra comunione con loro, soprattutto nella preghiera!

Continua a leggere...